Gargnano

Difficoltà
Medio
Durata
5:30
Durata in ore
Distanza
7.5
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec

Lasciata l’auto al parcheggio all’ingresso dell’abitato, si attraversa il grazioso e ben tenuto borgo di Sasso (546 m slm) lungo la stretta via principale e, superato un antico lavatoio dove ancora è possibile incontrare persone che lavano i propri panni, ci si inoltra lungo la mulattiera seguendo le indicazioni per il monte Comer e l’Eremo di San Valentino (sentiero n. 231). Il sentiero, a tratti ripido nel fitto bosco, superata una valletta, sale fino a un belvedere sul lago, un primo punto panoramico da lasciare senza fiato. Qui una pausa è obbligatoria prima di riprendere il cammino. Poco dopo si trova verso destra il bivio per l’Eremo di San Valentino (sentiero n. 230B, 772 m slm). Si consiglia, in andata o in ritorno, una deviazione per una visita all’Eremo, luogo suggestivo e a picco sul lago, di un bianco candido aggrappato alle imponenti parti calcaree che lo sovrastano. Al bivio di cui sopra si prosegue lungo il sentiero che si snoda in un castagneto fino a una piccola piana dove si trova la deviazione per Briano e per il rifugio degli Alpini di Gargnano, da cui giungeremo nel ritorno. La salita procede tenendo la destra e il sentiero s’inerpica sul ciglio del costone, in un fitto bosco che lascia ogni tanto spazio a dei bellissimi scorci sul lago sottostante. Questo poi culminerà con la sommità del monte e dal quale si aprono meravigliosi e indimenticabili panorami sul lago. Superato un piccolo ripetitore si giunge sulla cima del Monte Comer (1279 m slm) da cui è possibile ammirare il Monte Baldo, le prealpi e gli Appennini quando la giornata è particolarmente limpida. Per il ritorno, dalla cima proseguiamo in direzione nord percorrendo i sentieri n. 231 e 232 che scendono dolcemente lungo le pendici occidentali del monte attraverso una bella faggeta fino al rifugio degli Alpini di Gargnano (1027 m slm). Da qui, giunti sulla strada asfaltata che collega la frazione di Briano, giriamo sul sentiero a sinistra (sentiero n. 231A) che dopo un tratto in discesa nel bosco si ricongiunge all’itinerario di salita, che ripercorreremo fino al punto di partenza. Qui si suggerisce di visitare la vicina chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate, appollaiata sul colle a pochi passi dal paese.

Dati percorso
Medio
Lunghezza
7,5 km
Durata
5 h 30 min
Punto più alto
1.279 m
Indicazioni sulla sicurezza

Munirsi di attrezzatura e abbigliamento adatto per escursioni a seconda della stagione. Verificate le previsioni meteo il giorno prima e informatevi in loco se l’itinerario è percorribile. Durante l’escursione restate sui sentieri segnalati, abbiate rispetto del Codice della Strada, dell’ambiente circostante e non abbandonate rifiuti. La percorribilità degli itinerari potrebbe non coincidere necessariamente con le indicazioni riportate che andranno costantemente e puntualmente verificate sul terreno. L’autore declina qualsiasi responsabilità per eventuali incidenti o danni subiti che si dovessero verificare sui tracciati proposti.

Numero di emergenza: 112

Punto di partenza

Gargnano, Sasso, 546 m slm

Mezzi pubblici

Sasso di Gargnano è raggiungibile con bus (www.arriva.it).

Come arrivare

La frazione di Sasso è facilmente raggiungibile da Gargnano, seguendo le indicazioni per la Valvestino, e dal lago d’Idro. Possibilità di parcheggio all’ingresso dell’abitato di Sasso.

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Facile
Lonato del Garda
Distanza 7,7 km
Durata 3 h 00 min
Difficile
Dal Garda a Brescia
Distanza 37,5 km
Durata 12 h 00 min
Difficile
Valvestino
Distanza 13,0 km
Durata 5 h 00 min
Facile
Sirmione
Distanza 9,0 km
Durata 3 h 00 min
Difficile
Limone sul Garda
Distanza 13,5 km
Durata 6 h 00 min
Facile
Tremosine sul Garda
Distanza 10,0 km
Durata 4 h 00 min
I nostri main partner