Magasa

Difficoltà
Medio
Durata
4:30
Durata in ore
Distanza
15.2
Distanza in km
Periodo consigliato
Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu
Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dec

Dal parcheggio (1205 m slm) si ripercorre per pochi metri la strada asfaltata che arriva da Magasa fino a incrociare il sentiero n. 268 che, scendendo sulla destra, conduce fino alla minuscola frazione di Cadria (918 m slm), la frazione più piccola e isolata della Valvestino, antico insediamento di popolazioni celtiche, costituita da un minuscolo agglomerato di case di origine patriarcale, posto in posizione dominante verso la parte conclusiva della tortuosa Valle del torrente Droanello. Qui, dopo aver attraversato il caseggiato, vale la pena seguire una breve deviazione per la piccola ma graziosa Chiesa di San Lorenzo che sorge sul pendio poco al di sotto del centro abitato. Ritornati sui propri passi, sempre lungo il sentiero n. 268, che in questo tratto corre su strada pressoché pianeggiante, si raggiungono gli isolati fienili di Proalio (965 m slm). In corrispondenza di questa località il sentiero comincia a salire con più decisione costeggiando la Valle dell’Era fino alla diroccata Malga Puria e poi al passo omonimo (1374 m slm), caratterizzato da un ambiente solitario e selvaggio particolarmente ricco di camosci, caprioli e stambecchi. A questo punto in località Termen si prosegue per un lungo e piacevole tratto (sentiero n. 299) situato sotto la ripida e imponente dorsale delle cime del Costone e del Bus de Balì, fino a incrociare il torrente Proalio (1298 m slm) e a raggiungere località Grune in corrispondenza dei bivi per Monte Tombea e Magasa. L’ambiente è qui ricco di splendida e rigogliosa vegetazione, che alterna fitti e boschi e vasti prati e radure. Si prosegue verso Malga Alvezza (1295 m slm) lungo un piacevolissimo sterrato fino a superarla e, dopo una breve risalita tra secolari faggi, si continua in discesa con belle vedute sui tipici fienili di origine austroungarica col tetto di paglia e sulla Valvestino. Se ne possono contare molti lungo il percorso, ognuno diverso, ma dalla stessa tipologia costruttiva. Giunti sulla strada asfaltata, dopo poche decine di metri sulla sinistra, si raggiunge nuovamente il parcheggio dove termina l’itinerario.

Dati percorso
Medio
Lunghezza
15,2 km
Durata
4 h 30 min
Punto più alto
1.374 m
Indicazioni sulla sicurezza

Munirsi di attrezzatura e abbigliamento adatto per escursioni a seconda della stagione. Verificate le previsioni meteo il giorno prima e informatevi in loco se l’itinerario è percorribile. Durante l’escursione restate sui sentieri segnalati, abbiate rispetto del Codice della Strada, dell’ambiente circostante e non abbandonate rifiuti. La percorribilità degli itinerari potrebbe non coincidere necessariamente con le indicazioni riportate che andranno costantemente e puntualmente verificate sul terreno. L’autore declina qualsiasi responsabilità per eventuali incidenti o danni subiti che si dovessero verificare sui tracciati proposti.

Numero di emergenza: 112

Punto di partenza

Magasa, parcheggio di fronte al caratteristico bar ristorante con tipico tetto in paglia, 1205 m slm

Mezzi pubblici

Rest non è raggiungibile dai mezzi pubblici

Come arrivare

Rest è raggiungibile sia da Gargnano in circa un’ora percorrendo la Valvestino che da Idro. Possibilità di parcheggio di fronte al caratteristico bar-ristorante con tipico tetto in paglia.

Potrebbe interessarti anche...
Scopri i tour correlati
Facile
Puegnago del Garda
Distanza 5,5 km
Durata 2 h 00 min
Facile
Sirmione
Distanza 9,0 km
Durata 3 h 00 min
Facile
Tignale - Gargnano
Distanza 6,0 km
Durata 3 h 00 min
Medio
Salò
Distanza 11,7 km
Durata 4 h 00 min
Facile
Desenzano del Garda - Lonato del Garda
Distanza 12,0 km
Durata 3 h 00 min
Medio
Gargnano
Distanza 7,5 km
Durata 5 h 30 min
I nostri main partner